Agrifiera 2018, dal 21 aprile al 1° maggio tutti a Pontasserchio per la 110a edizione della manifestazione. Ecco le info utili

San Giuliano Terme
Lunedì, 16 Aprile 2018

La tradizionale Agrifiera di Pontasserchio nel comune di San Giuliano Terme, nel 2018 festeggerà il 110° anno di età.

Un compleanno importante accompagnato da diverse novità, come le collaborazioni avviate con l’Università di Pisa (dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-Ambientali) ed il Centro di ricerche agroambientali “Enrico Avanzi” (uno dei più grandi d’Europa per lo studio dei sistemi agricoli sostenibili).

Da sabato 21 aprile a martedì 1 maggio eventi, spettacoli e seminari per tutti i gusti dedicati ad agricoltura, scienza, ambiente e territorio.

Ogni anno, per l'Agrifiera, a Pontasserchio arrivano tantissime persone, con il record storico registrato la passata edizione di ben 120 mila presenze certificate.

La manifestazione è promossa dal Comune di San Giuliano Terme e da GeSTe, con l’organizzazione tecnica di Alterego Fiere.

 

Clicca QUI e ascolta l'intervista a Franco Marchetti da tablet o smartphone

 

"110 anni di Agrifiera - dice il sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio - una cifra tonda che potremo festeggiare anche grazie al contributo organizzativo di Alter Ego e della nostra partecipata Ge.ste. Ogni anno puntiamo ad allestire un'Agrifiera diversa, e anche in questa edizione saranno tantissimi gli eventi dentro e fuori dagli spazi della festa (vedi il programma fuorifiera)".

 

Clicca QUI e ascolta l'intervista a Giancarlo Scoppitto di Alter Ego

 

"Da undici anni il Comune organizza - spiega Riccardo Baglini, amministratore delegato Ge.ste - l’evento più importante del nostro territorio. Anche nel 2018 riproporremo la logistica già rodata nelle ultime edizioni, a partire dalla buona gestione dei parcheggi. Tra i tanti eventi, all’interno del Parco della Pace sarà riaperto anche il ristorante (Agrilocanda), dove i piatti saranno preparati dagli operatori che quotidianamente cucinano per i bambini delle scuole sangiulianesi".

 

AGRIFIERA 2018

Per dieci giorni, il Parco della Pace e il borgo di Pontasserchio si animeranno con attività e spazi dedicati all’agricoltura, alla zootecnica, ai fiori, all’artigianato, all’equitazione e alle produzioni enogastronomiche d’eccellenza del territorio.

L’edizione del 2018 porta con sé due importanti novità.

Anzitutto, il gradito ritorno di Agrilocanda. Lo scorso anno il ristorante di GeSTe non ha fatto parte della fiera perché il mezzo solitamente utilizzato dalla società in house del Comune termale era stato prestato a quello di Norcia per la gestione delle fasi post-sisma del 2016.

Altre importanti collaborazioni che daranno un valore aggiunto ad Agrifiera 2018 sono quelle con l’Università di Pisa, con il dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-Ambientali, e con il Centro di ricerche agroambientali “Enrico Avanzi”, uno dei più grandi d’Europa per lo studio dei sistemi agricoli sostenibili.

E poi agricoltura, benessere, enogastronomia, equitazione, florovivaismo, giardinaggio, tempo libero, zootecnia: da sempre punti fermi di Agrifiera, anche quest’anno saranno una certezza per i visitatori.

Non mancheranno le aree dedicate all’olio extravergine dei Monti Pisani e l’immancabile torta co’ bischeri, i laboratori, le degustazioni a cura di Slow Food Pisa e Monte Pisano.

Tutti i giorni saranno attivi vari laboratori per bambini e adulti, nell’area Agrihorse e nell’Agriranch, con punto di sosta, di ristoro e d’incontro di cavalieri, associazioni equestri, zoofile, cinofile.

Immancabili l’Agridance e l’Agriarena, dove il ballo country, le esibizioni delle scuole del territorio e dei vari artisti intratterranno il pubblico.

Da segnalare l’esibizione del dj toscano Riccardo Cioni domenica 29 aprile, proprio nell’Agriarena.

Altro elemento di novità è la possibilità di effettuare, nei giorni 22 e 25 aprile, un tour in elicottero sopra i Monti Pisani, a cura di Helipratello.

Lo spazio commerciale, riorganizzato nei vari settori, ospiterà oltre 160 aziende selezionate collocate sia nel padiglione coperto sia nelle aree esterne attrezzate con apposite strutture che ben si integrano al contesto di particolare valore ambientale. Da segnalare l’allargamento del corridoio centrale, all’ingresso del padiglione coperto: questo consentirà di evitare la calca in un punto solitamente molto frequentato del parco e di gustare al meglio il tempo che si deciderà di spendere tra le delizie dei produttori provenienti da ogni parte d’Italia.

Insomma, una centodecima edizione che lascia ben sperare per un ulteriore passo avanti per la più grande fiera agricola della Toscana, fiore all’occhiello della nostra provincia.

Tornerà la giornata del territorio: il 28 aprile, i cittadini del Comune di San Giuliano Terme potranno entrare in Agrifiera gratuitamente. Basterà mostrare all’ingresso il documento attestante la residenza,

 

 

INFORMAZIONI UTILI

I giorni a ingresso gratuito per tutti saranno: sabato 21 aprile, lunedì 23 aprile, giovedì 26 e venerdì 27 aprile. Per gli altri giorni è previsto un biglietto d’ingresso a 4 euro a persona. Entrano gratis i bambini fino a 10 anni, gli over 70 e le persone non autosufficienti con accompagnatore. È consentito l’ingresso ai cani se tenuti al guinzaglio.

Come di consueto, nei giorni festivi sarà operativo un servizio bus navetta al costo di 1 euro (andata-ritorno): 22, 25, 29 aprile e 1° maggio. Capolinea San Giuliano Terme e Parco della Pace, fermata intermedia Orzignano.

 

Per tutto il programma degli eventi e le info visitate la pagina facebook Agrifiera di Pontasserchio

carlo.palotti