Banda larga a Vicopisano, Tim spiega i ritardi

Vicopisano
Giovedì, 11 Gennaio 2018

Dopo l'accordo siglato tra TIM e Amministrazione Comunale di Vicopisano, l'attivazione dei servizi a banda ultralarga nel territorio comunale di Vicopisano era prevista, nel programma di copertura del territorio dell'azienda di telefonia, per ottobre 2017.

A fronte delle numerose richieste di cittadini, imprenditori, aziende e professionisti, TIM approfondisce le motizivazioni dei ritardi e lo stato dell'arte dei lavori in una nota: "Nel territorio comunale di Vicopisano abbiamo da qualche tempo concluso la posa della banda ultralarga collegando la quasi totalità della popolazione, grazie a oltre sedici chilometri di cavi in fibra ottica che collegano quindici armadi stradali alle centrali di San Giovanni alla Vena e di Uliveto Terme, oltre ai tre armadi già attivi sulla rete di Cascina e che servono Lugnano, parte della località di Cucigliana e la quasi totalità della zona industriale di Lugnano. L’attivazione dei servizi a banda ultralarga sulla rete così predisposta, continua TIM, inizialmente prevista per l’autunno, ha avuto uno slittamento per la collaborazione con la Soprintendenza di Pisa, in base alla quale sono state realizzate foto decorative sui cabinet situati nel centro e nell’immediata cerchia storica del borgo. Le fotografie, a grandezza d’uomo, raffigurano porte medievali e immagini di un bosco, consentendo una corretta ambientazione del supporto tecnologico all’interno del particolare contesto urbano. In ragione di tale intervento l’attivazione e la vendibilità effettiva dei servizi è prevista per la metà di marzo 2018". Dalla primavera, quindi, famiglie e imprese di Vicopisano potranno iniziare a navigare con connessioni con velocità fino a 220 Megabit, in casa  e dall'azienda". 

"Avremmo preferito che i tempi fossero quelli che avevamo comunicato insieme a TIM, spiega il Sindaco Juri Taglioliper andare maggiormente incontro a cittadini e imprese, ma vivere in un territorio come il nostro, con un ricco patrimonio storico, artistico e architettonico, impone qualche lentezza a volte, diciamo così, però ricompensata sia dalla bellezza di cui godiamo quotidianamente sia dalla consapevolezza, in questo caso, che a breve avremo comunque la possibilità di abilitare nuovi servizi in rete, grazie alla fibra, accedere a contenuti anche in HD, fruire di contenuti multimediali su smartphone, tablet e smart tv e tante altre cose. Le imprese potranno accedere a soluzioni professionali evolute per la telepresenza e la videosorveglianza, una fase sicuramente importante che assicura nuove opportunità sia per i settori pubblici che privati in ambiti come la sicurezza, il monitoraggio del territorio o l'info mobilità. Anche l'antico borgo di Vicopisano e il suo territorio finalmente entreranno nel futuro"

redazione.cascinanotizie