Cascina, Elena Meini "Ha tradito la fiducia dei cittadini"

Cascina
Sabato, 10 Marzo 2018

Con una nota il Movimento Cinque Stelle di Cascina comunica l'avvio delle procedure previste per la richiesta di dimnissioni di Elena Meini.

La presidente del consiglio comunale cascinese in quota Lega Nord, è messa nuovamente sotto accusa per il curriculum vitae falso in cui dichiarava di avere conseguito una laurea in giurisprudenza mai veramente coseguita.

Per i pentastellati Elena Meini ha tradito la fiducia dei cittadini e quindi, deve essere allontanata dal suo ruolo di rappresentante delle istituzioni cittadine.

Leggi anche: Curriculum falsi, il Tirreno smaschera la finta laurea della presidente del consiglio di Cascina Elena Meini

Leggi anche: Dimissione immediate per Elena Meini! Le chiede il Movimento Cinque Stelle di Cascina con un comunicato

Leggi anche: PD: "Il caso Meini e il rigore leghista per la legalità" (Video della dichiarazione della presidente del consiglio)

 

Questo di seguito il comunicato integrale del M5S

È passata ormai una settimana dallo scorso Sabato e sui giornali e sui social ci sono solo notizie dei nuovi Parlamentari dell'amministrazione del Comune di Cascina. Neanche una parola sul Presidente del Consiglio Comunale di Cascina che aveva riportato sul suo CV una laurea in Giurisprudenza inesistente. Neanche una parola dal neo-deputato e ancora Assessore oltre che Segretario di Pisa (a tempo pieno triplo sui suoi incarichi) Ziello che solo qualche giorno fa si rivolgeva al Sindaco di Santa Luce, reo di aver dichiarato per 25 anni una laurea in Giurisprudenza mai presa. Nel suo post, Ziello invitava il Sindaco di Santa Luce a rivolgersi a lui per le ripetizioni (si tratterebbe di un quarto incarico) visto che "ormai nel PD dire di essere laureati, anche se non è vero, va di moda, visto la figuretta del Ministro all’Istruzione, Valeria Fedeli, che pur sapendo di non avere alcuna laurea si presentava come ‘dottoressa’." E poi continua: "Ma se nel PD già si mente semplicemente sul proprio curriculum, figuriamoci quali vette di falsità si possono toccare per le questioni politiche. Il 4 marzo non ti affidare ai finti laureati e vota chi dice la verità con competenza e determinazione. "

Per coerenza ci saremmo aspettati un comunicato da parte della Lega (ex Nord), soprattutto a seguito della diffusione di un video in cui la stessa Meini in Consiglio Comunale ha affermato di essere laureata in Giurisprudenza come riportato sulla "vecchia" versione del CV depositato sia in Comune che in Provincia.

Per noi del Movimento 5 Stelle non è necessario aver conseguito una Laurea per poter fare il Presidente del Consiglio Comunale. È necessario, invece, non mentire in questo modo visto proprio l'importante ruolo di rappresentanza del Presidente.

Il Movimento 5 Stelle di Cascina aveva già chiesto a mezzo stampa al Presidente di avanzare le sue dimissioni volontarie, dimissioni che, come temevano, non sono mai arrivate.

Per questo motivo, ci siamo attivati per sfruttare tutte le prerogative in mano ai consiglieri per arrivare alle dimissioni del Presidente che ha tradito la fiducia non solo di noi consiglieri, ma anche e soprattutto dei cittadini.

La tanto sbandierata trasparenza ed onestà che questa Amministrazione ha decantato e continua a far propria è molto più vicina ad un "refuso" che alla realtà.

Fonte Ufficio stampa Movimento Cinque Stelle Cascina

redazione.cascinanotizie