Cascina violenta, ancora un'aggressione in pieno centro

Cascina
Martedì, 16 Ottobre 2018

Nuova aggressione in pieno centro a Cascina, questa volta, dopo il tentativo di furto ai danni di un 14enne in una traversa di Corso Matteotti di mercoledì 3 ottobre (leggi QUI), a farne le spese è stata Selene Quaglia, giovane proprietaria di un noto locale cascinese, la birreria-pub Phankool.

Intorno alle 20 di lunedì 15 ottobre, Selene Quaglia, intenta a curare il gatto che le vive davanti a casa (una zona densamente abitata di Cascina vicina ai palazzi bianchi, poco o per nulla illuminata), è stata aggredita da tre giovani di colore: magri e resi irriconoscibli dalla mancanza di luce.

"All'improvviso mi sono sentita strappare di dosso la borsa - spiega Selene Quaglia - e senza pensarci su mi sono subito messa a rincorrere il ladro".

Per uscire dal piazzale del palazzo, conosciuto e usato come percorso pedonale solo dai residenti per andare da via Galileo Galilei a via Michelangelo, bisogna passare da una strettoia. Rallentata la corsa, allora, Selene Quaglia è riuscita a riacciuffare il ladro e ad attaccarsi ai cordoni della borsa.

Durante la colluttazione successiva, la donna ha poi ripreso possesso della borsa rubata, ma spintonata, è finita a terra lussandosi una spalla.

Allertati dalle urla anche il marito e i condomini sono scesi in strada e la donna rimasta ferita, è stata trasportata in ospedale a Pisa per le cure del caso.

"La spalla è lussata e i legamenti sono ormai andati - racconta Selene Quaglia - ora dovrò attendere per capire se sarà necessaria un'operazione. Non so chi fossero, ma ho visto bene il ladro, molto alto e magro. Gli altri due compagni, invece, sono rimasti impietriti, come se non si aspettassero il tentativo di scippo".

 

carlo.palotti