Il Prof. Mallegni incontra gli studenti del Pesenti di Cascina: la storia del Conte Ugolino della Gherardesca

Cascina
Mercoledì, 11 Ottobre 2017

Lezione universitaria per i ragazzi dell’Istituto Antonio Pesenti. La sala della biblioteca della scuola ha ospitato un incontro con il professor Francesco Mallegni, antropologo di fama mondiale ed docente emerito dell’ateneo di Pisa. Cinque classi hanno così avuto la possibilità di entrare a contatto con la ricerca storica sul Conte Ugolino della Gherardesca, il ghibellino pisano reso celebre da Dante nei canti ventiduesimo e ventitreesimo dell’Inferno.

“Questo appuntamento torna a collegare l’Istituto Pesenti con il mondo della ricerca e dell’Università – ha spiegato la dirigente scolastica, Ivana Carmen Katy Savino-. E al professor Mallegni va il ringraziamento mio e di tutto il corpo insegnante”.

Il professor Mallegni ha tratteggiato uno spaccato della storia pisana del tredicesimo secolo e ha presentato il percorso di ricerca che ha portato al ritrovamento e riconoscimento delle spoglie di Ugolino e dei suoi figli nella chiesa di San Francesco. Uno studio che ha legato la storia alla letteratura e dato occasione di una nuova valutazione dei versi danteschi.

La storia può così smentire la poesia, senza intaccarne il valore letterario. “Il Conte Ugolino non divorò mai le carni dei suoi figli – ha raccontato Mallegni -. Peraltro i figli e i nipoti del nobile pisano non erano più piccoli bambini, ma già adulti”. La lezione ha così mostrato agli studenti della terza E, dalle quarta A e delle quinte A, I e come letteratura, interessi politici e tradizioni tendenziose possano suggestionare la memoria collettiva.

 

luca.doni