Leu, chiede le dimissioni di Avolio: "gesto vergognoso"

Cascina
Domenica, 12 Agosto 2018

La rapina subita dal padre del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi (leggi qui), come era prevedibile ha scatenato il consueto fiume di parole digitali sui social network. Fra i tanti commenti, anche quello dell'Assessora al Commercio del Comune di Cascina Sonia Avolio che non è passato inosservato, tanto che Liberi e Uguali di Cascina lo mette in evidenza chiedendo le dimissioni dell'assessora.

Scrive Liberi e Uguali: "Nel profluvio di volgarità e di espressioni che si profilano come veri e propri reati (ci stiamo interessando con i nostri legali per accertarne la natura illegale) che stanno intasando il profilo Facebook dell'On. Ziello a seguito della rapina subita da Angelo Rossi (padre di Enrico, Presidente della Regione Toscana) e della sua compagna, spicca il commento di Sonia Avolio, Assessore al Comune di Cascina che scrive, testualmente: "e' bene che provi".

"Conosciamo bene la vigliaccheria di questa piccola gente, coclude LeU, ma è  assolutamente intollerabile che un amministratore pubblico fomenti - al pari dei propri amministrati - l'odio, la stupidità e la violenza. Sonia Avolio è indegna di ricoprire quel ruolo. LeU di Cascina ne chiede le immediate dimissioni.

Anche la consigliera regionale Alessandra Nardini (PD), con un post su facebook etichetta come ignobili vergognosi e squallidi i commenti al post dell'onorevole Ziello, mettendo in evidenza quello dell'Assessora Avolio etichettandolo come "ben più grave, in quanto arriva da una persona che dovrebbe rappresentare una istituzione"

massimo.corsini