Lucchese - Pisa, l'anteprima

Sabato, 7 Ottobre 2017

Il Pisa completa il trittico di partite in otto giorni con una delle sfide più attese della stagione: il derby contro la Lucchese. Il termometro in città segna una febbre molto alta come testimonia la prevendita dei biglietti che è durata poco più di un battito di ciglia. Settore ospiti tutto esaurito e grande esodo oltre il Foro per i tifosi nerazzurri che raggiungeranno Lucca con ogni mezzo.

Mister Gautieri nella conferenza stampa della vigilia, come di consueto non si è sbottonato più di tanto. Ha ammesso di avere alcuni giocatori ancora alle prese con le scorie delle due partite precedenti. Preoccupa in particolare la condizione di Ingrosso, ma sono almeno un paio di dubbi in casa nerazzurra. Carmine Gautieri ha comunque voluto sottolineare una volta di più come le sue scelte saranno esclusivamente legate alla condizione dei suoi uomini e non in base all'assetto tattico del suo avversario.

Nel video sottostante potrete riascolare la parole del mister nerazzurro. In caso di mancata visualizzazione cliccare qui

In difesa quindi le uniche certezze sembrano essere, oltre a Petkovic, Lisuzzo al centro e Filippini a sinistra, a fianco del "sindaco" probabile l'impiego di Carillo che comunque ha fatto molto bene quando chiamato in causa e di Mannini a destra per dare più esperienza al reparto e far tirare un po' il fiato al capitano. In mezzo al campo Gucher è l'unico certo del posto, per De Vitis dipende dalla condizione, ma la sensazione è che Gautieri difficilmente voglia rinunciare a lui. Come braccetto di sinistra e un testa a testa fra Maltese e Di Quinzio, con il primo, che garantisce qualcosa in più in copertura, leggermente favorito. L'attacco dovrebbe vedere il ritorno di Eusepi al centro del tridente con Giannone a destra e Masucci, che rientrerebbe dal primo minuto, a sinistra.

In casa rossonera Lopez sembra intenzionato a confermare la difesa a tre con l'ex Capuano al centro fra Espeche e Baroni. Gli esterni a fare la spola fra difesa e centrocampo saranno Tavanti a destra e Cecchini a sinistra. A guidare il centrocampo un altro ex: Mingazzini, che così ritroverebbe un posto da titolare proprio nella sfida contro i nerazzurri, affiancato da Arrigoni e da un altro ex: Nolè. In attacco il quarto ex della partita Fanucchi che avrà compiti più da trequartista che da punta vera e propria e la bestia nera De Vena (tre goal per lui al Pisa con la maglia del Santarcangelo) che dovrebbe spuntarla su Del Sante in quello che sembra essere l'unico dubbio di mister Lopez.

Le sfide fra Lucchese e Pisa iniziarono oltre un secolo fa, ed in tutto sono 48 i precedenti al Porta Elisa con22 successi per i rossoneri, 14 pareggi e 12 vittorie per il Pisa, l'ultima delle quali risale alla stagione 2005/2006 quando i nerazzurri del debuttante Antonio Toma vinsero per 2-1. L'ultima sfida invece, due stagioni fa termino 1-1.

A dirigere la gara è stato designato Vincenzo Valiante, di Salerno, che sarà assistito da Davide Baldelli, di Reggio Emilia e Ruben Angotti, di Bologna. Valiante ha diretto il Pisa in una sola occasione e proprio contro la Lucchese. All'Arena Garibaldi, tre stagioni fa (era il triste anno di Braglia per intenderci) finì con uno scialbo 0-0.

Calcio d’inizio fissato per le 14:30, e come sempre c'è la lunga diretta  su Punto Radio con Radio Pisa diritto di Cronaca, prepartita, fasi della gara e le interviste dagli spogliatoi. Per non perdere neanche un istante della partita quindi basta sintonizzarsi sui 91.1-91.6 FM, www.puntoradio.fm, oppure scaricare “Punto Radio FM”  l’app gratuita per smartphone e tablet.

massimo.corsini