Playoff 2018, in campo per il secondo turno #VersoLaB

Martedì, 15 Maggio 2018

Sei partite, per stabilire chi andrà al gran ballo della fase nazionale dei Playoff. Tutto in 90’ con le squadre impegnate in trasferta che dovranno a tutti i costi cercare la vittoria per qualificarsi. Spettatori interessati i club giunti al terzo posto della stagione regolare, quindi anche il Pisa, e l’Alessandria vincitrice della Coppa Italia, le quali attendono di conoscere il loro destino che verrà scritto mercoledì intorno all’ora di pranzo, quando nella sede della LegaPro a Firenze verrà effettuato il sorteggio che vedrà i nerazzurri testa di serie e che quindi eviteranno, oltre alle terze e alla regina di Coppa, anche la miglior piazzata nella stagione regolare.

A tal proposito fra le squadre rimaste in lizza la classifica che porterà a scegliere la quinta testa di serie è la seguente: Monza (quarta con 58 punti), Reggiana (quarta con 56,11 punti) Juve Stabia (quarta con55 punti), Viterbese (quinta con 58 punti), Cosenza (quinto con 54 punti), AlbinoLeffe (quinto con 51,88 punti), FeralpiSalo (sesta), Carrarese (settima con 55 punti), Casertana (settima con 50 punti), Bassano (ottavo con 50.82 punti), Piacenza (ottavo con 50 punti) e Francavilla (nono). La classifica tiene conto in primis del piazzamento in classifica durante la stagione regolare e secondariamente, i punti conquistati. Per le squadre del girone B i punti sono calcolati applicando un coefficiente in quanto hanno disputato due partite meno

Nel girone A la partita più attesa è Viterbese-Carrarese (3 Playoff e nessuna promozione per la squadra di Sottili, esordienti totali i marmiferi), i laziali non sembrano più essere quelli che avevano stupito tutti ad inizio campionato e le giravolte di patron Camilli passato da un allenatore all’altro con troppa facilità hanno minato le certezze della squadra, di contro la Carrarese pare essere fra le squadre più in forma: giocatori di qualità, condizione atletica, e la spensieratezza di chi arriva a questo appuntamento senza niente da perdere, una miscela che può risultare letale per qualsiasi avversario. In campionato due vittorie per la Viterbese che in casa ebbe la meglio 4-3, mentre allo stadio dei Marmi riuscì a spuntarla 1-0. Monza-Piacenza (6 partecipazioni e una vittoria per i brianzoli, 2 con zero successi per gli emiliani) è l’altra sfida in programma, la variabile da tenere in considerazione in questa partita è “la ruggine” che i brianzoli potrebbero avere addosso dopo 15 giorni senza partite, in campionato due vittorie per i Lombardi che hanno affrontato il Piacenza alla prima di campionato.

Nel girone B Reggiana-Bassano (6 partecipazioni e un successo per gli emiliani, 3 presenze e nessuna promozione per i veneti) è una sfida già vista ai Playoff: nel 2015 la spuntarono gli ospiti ai calci di rigore, oggi gli emiliani hanno dalla loro il fattore campo e quindi due risultati su tre. Una partita che avrà molta attenzione su di se alla luce delle parole del patron del Bassano che ha dichiarato di voler trasferire la squadra, e quindi il titolo sportivo a Vicenza. 90’ che serviranno anche a capire come la piazza e i giocatori hanno preso questa scelta del presidente proprietario del marchio Diesel. Le due squadra si sono affrontate di recente in campionato, appena un mese fa: al Mapei Stadium terminò 0-0, mentre nella partita di andata la Reggiana espugnò Bassano per 1-0 grazie ad una rete di Riverola. AlbinoLeffe-FeralpiSalo (4 Playoff e un successo per i primi, 2 giocati senza vittorie per gli ospiti) chiude il programma del girone B: due formazioni che affrontano i Playoff con relativa tranquillità, forti comunque di un campionato che comunque vada sarà positivo. Nella stagione regolare due vittorie per la formazione bergamasca, l’ultima delle quali fra le mura amiche l’8 aprile scorso, 3-1 il punteggio finale.

Nel girone C la quarta forza del campionato, la Juve Stabia (sei Playoff disputati e una promozione) attende la visita della Virtus Francavilla (una presenza ai Playoff), una delle due formazioni che nel primo turno sono riuscite a sovvertire il fattore campo. In campionato nessuna delle due squadre è riuscita a prevalere sull’altra, due pareggi che il Francavilla deve provare a schiodare per continuare il cammino in questi Playoff. Chiude il programma Cosenza-Casertana, (3 playoff nessuna promozione per entrambe le squadre)  un grande classico del sud, due formazioni spesso protagoniste anche in categoria superiore. In campionato la Casertana è uscita vincitrice due volte su due, vincendo a Cosenza addirittura per 3-0, era però il 6 ottobre, oggi sulla panchina dei calabresi c’è Piero Braglia, (andrà in tribuna perché squalificato per due turni) in parabola discendente visti i risultati degli ultimi anni, ma uno che i playoff sa come affrontarli e che gli ha già vinti ed a Pisa ne sappiamo qualcosa.

Leggi il nostro speciale Playoff, Risultati e Calendario, regolamento, la storia e le curiosità e statistiche di 24 anni di spareggi promozione.

 

Ideazione e realizzazione grafica a cura di Valentina Mazza
 
massimo.corsini