A Calcinaia tante iniziative solidali per il Natale

Cultura e Tempo Libero
Calcinaia
Giovedì, 17 Dicembre 2020

Il Natale 2020 e il periodo di feste che seguirà sarà molto diverso dal solito proprio a causa di questa pandemia. Dalla visita del Sindaco  e Vice Sindaco alle RSA del Comune, alla iniziativa "Cari nonni vi scrivo", sino alla decorazione dei negozi del centro con le "mattonelle d'artista"

Il Sindaco del Comune di Calcinaia, Cristiano Alderigi, e il Vice Sindaco e Ass. alle Politiche Sociali, Flavio Tani, hanno fatto visita Sabato 12 Dicembre alla Casa della Divina Provvidenza portando in dono un nuovo PC. Uno strumento con cui gli ospiti della struttura potranno comunicare direttamente attraverso software di videocall con i loro parenti a casa che, purtroppo, viste le attuali disposizioni, non potranno far loro visita neppure nel periodo natalizio. Il Comune ha pensato anche di omaggiare di una fornitura di DPI quali mascherine di tipo FFP2, guanti e gel disinfettante la struttura del Cottolengo.
Stesse misure di protezione che l’amministrazione ha voluto donare anche alla OAMI Casa Sorelle Migliorati di Calcinaia Giovedì 17 Dicembre. Oltre a questi DPI gli amministratori hanno consegnato alla RSA di via Vittorio Emanuele un apparecchio di magnetoterapia estremamente utile in questo periodo in cui gli ospiti della struttura non possono effettuare spostamenti presso studi specializzati, ma hanno comunque bisogno di cure per osteoporosi, artrosi, dolori muscolari e ogni altro acciacco di questo tipo che si manifesta evidentemente con l’età.
I regali sono stati naturalmente accettati con gratitudine dalle RSA del nostro territorio che potranno così offrire ai loro ospiti nuovi servizi.

 

 

Un’iniziativa davvero bellissima, quella di "Cari nonni vi scrivo", che ogni bambino e ogni adulto può caricare di emozioni e calore, quelle che solo il Natale riesce a sprigionare.

In questo periodo davvero complicato condizionato da un’epidemia globale e dal costante pericolo vdi nuovi contagi, siamo costretti a vivere, a volte proprio per rispettare la salute dei nostri cari, anche senza il conforto di un loro abbraccio.

E’ quello che accade, ad esempio, per gli ospiti delle RSA. Da mesi infatti in queste strutture si avverte un’emergenza che va oltre quella sanitaria, è quella della tristezza, della paura, della solitudine.
Stati emotivi che corrono il rischio di essere paradossalmente amplificati dal periodo natalizio e dall’impossibilità di ritrovarsi anche in questi giorni di festa, facendo piombare ancor più nello sconforto gli anziani residenti delle RSA.

Per questa ragione la RSA OAMI Casa Sorelle Migliorati di Calcinaia e la Piccola casa della Divina Provvidenza Cottolengo di Fornacette hanno pensato di rispolverare un’iniziativa molto semplice, ma che ha avuto un grande successo durante il primo lockdown, parliamo di “Cari nonni vi scrivo”.

In pratica l’invito che viene dalle RSA ma anche dal Comune di Calcinaia e rivolto a tutta la cittadinanza, da bambine e bambini a associazioni del territorio, dai ragazzi delle scuole ai commercianti del paese, è quello di inviare un pensiero, di realizzare un biglietto di auguri, di scrivere una lettera o fare un bel disegno per far sentire agli anziani delle RSA tutto il calore, l’affetto e la vicinanza della nostra comunità.

Anche poche semplici parole, a volte, sono più che sufficienti per riscaldare il cuore anche in questo freddo inverno.

Una volta che il biglietto sarà realizzato, basterà inserirlo in una busta e indirizzarla a:

•    Rsa OAMI Casa Sorelle Migliorati, via Vittorio Emanuele, 5 - 56012 – Calcinaia (PI)
•    Piccola Casa della Divina Provvidenza Cottolengo, via Toscoromagnola, 255 - 56012 – Fornacette (PI)
 
Oppure lasciare la busta direttamente nella cassetta delle lettere delle RSA oppure postare le foto di ogni elaborato sul profilo Facebook o Twitter o Instagram del Comune di Calcinaia con l’hastag #carinonniviscrivo.

Infine rendere sempre più accoglienti e attraenti i centri storici di Calcinaia e Fornacette. Rendere omaggio, attraverso l’arte, al lavoro di quelle attività che li animano e al rapporto quotidiano, anche confidenziale, che si crea tra cittadini-clienti e cittadini-negozianti.
Il progetto “CentriAmo l’arte (le arti)” ha questo obbiettivo e proprio in questi giorni l’iniziativa ha preso avvio con l’installazione delle mattonelle artistiche (stemmi) all'ingresso delle attività commerciali che fanno parte dei CCN di Calcinaia e Fornacette.

L’idea è quella di rivitalizzare i centri storici con una sorta di mostra a cielo aperto di arti grafiche che intendono nobilitare gli esercizi a cui questi pannelli sono dedicati, con contenuti che ammiccano anche alla cultura dell’estetica.

Con questa iniziativa infatti le attività vengono distinte e valorizzate rappresentando caratteristiche e peculiarità di ogni singolo negozio, cogliendone quindi aspetti o particolari che ne mettano in risalto l’assoluta unicità. Le mattonelle artistiche sono tutte opera di Stefano Stacchini.
Il progetto “CentriAmo l’arte (le arti)” è stato finanziato per la quasi totalità dalla Regione Toscana attraverso un bando a cui il Comune di Calcinaia ha preso parte e per cui ha ricevuto le relative risorse.

 

redazione.cascinanotizie