Cascina ricorda Pier Paolo Pasolini: laboratori e spettacoli teatrali

Cultura e Tempo Libero
Cascina
Giovedì, 10 Dicembre 2015

PASOLINI 1975-2015

LA CITTÀ DEL TEATRO RICORDA PIER PAOLO PASOLINI

con la partecipazione straordinaria di Antonello Fassari 

Antonello Fassari (attore, autore, registra teatrale) porta a La Città del Teatro di Cascina una tappa del suo progetto Il disonore d’essere borghesi, dedicato a Pier Paolo Pasolini. Il lavoro prevede la realizzazione di un workshop rivolto a giovani attori under 35 e agli attori della Compagnia L’Anello di Cascina, che da un anno collabora con il teatro. Ecco i nomi dei partecipanti: Sena Lippi, Federico Raffaelli, Valentina Grigò, Greta Cassanelli, Annalisa Cima, Serena Gatti, William Catania, Mauro Pasqualini, Alessandra Bareschino, Simone Franchini e  Raffaele Natale, che si occupa anche della consulenza musicale.

Domenica 13 dicembre alle ore 21.00 è previsto invece l’atteso ritorno di Fassari con la sua versione de “La Ricotta” di Pier Paolo Pasolini (biglietti da 10 a 8 €). “La Ricotta” è un racconto di Pier Paolo Pasolini, diventato l’episodio da lui diretto di un film dal titolo RO.GO.PA.G. prodotto da Alfredo Bini nel 1963. Siamo sul set cinematografico dove si gira un film sulla Passione di Cristo. Stracci, il protagonista, che fa la parte del ladrone buono, fra una pausa e l’altra del lavoro, cerca di trovare di che sfamarsi, poiché ha dato alla moglie e ai sette figli il suo cestino. Sullo sfondo, raccontati, i personaggi tipici del grande carrozzone cinematografico: il regista, illuminato e assente, il giornalista inconsapevole marionetta del sistema, il produttore, la Maddalena, le altre comparse. Un’umanità fotografata nel suo rapporto con l’Assoluto e con il profano, come in una sorta di Giudizio Universale, dove Stracci, il generico che diventa protagonista, trasfigurato dalla ricerca del cibo, affronta un Calvario reale ma invisibile a tutti gli altri.

Gli eventi, che chiuderanno il programma di iniziative promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Cascina per ricordare Pier Paolo Pasolini a quarant’anni dalla morte avvenuta il 2 novembre 1975, sono realizzati con il sostegno di Unicoop Firenze e Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno – Gruppo Banco Popolare, e hanno ricevuto i patrocini della Regione Toscana e del Centro studi Pier Paolo Pasolini di Casarza della Delizia. 

luca.doni