Grande successo di pubblico al 1° Festival della Lavanda a Pieve di Santa Luce.

Cultura e Tempo Libero
Santa Luce
Mercoledì, 26 Giugno 2019

 

Un incredibile bagno di folla ha festeggiato il 1° Festival della Lavanda organizzato a Pieve di Santa Luce dalla ditta FLORA, salute e benessere.

 

Rosario Rizzi e Sonia De Angelis, trent’anni fa, ebbero l’idea assai rivoluzionaria di fondare una ditta di prodotti cosmetici e oli essenziali esclusivamente da agricoltura biologica e biodinamica controllata… ed il tempo ha dato loro ragione. Adesso FLORA ha una trentina di dipendenti, tutti molto giovani (e anche questo è un vanto per i titolari) che contribuiscono non poco alle fortune della ditta stessa. Fortune dovute sicuramente al postulato essenziale della ditta: uso esclusivo di prodotti BIO, nel pieno rispetto della Natura e di chi la coltiva, al fine di ottenere prodotti di indubbia qualità e naturalezza per i propri clienti; non a caso il motto aziendale è “Il Meglio di noi, ogni giorno, per il Tuo Benessere”.

E proprio per festeggiare i primi trent’anni di attività, Sonia e Rosario hanno pensato di inventarsi questo “festival”: stand, laboratori, workshop, tutto in giro sulle colline intorno a Pieve di Santa Luce, dove la stessa FLORA ha messo su una coltivazione di lavanda ibrida e vera che non ha niente da invidiare alle più famose cugine francesi… insomma, un vero e proprio angolo di Provenza a due passi da noi. Seguitissime anche le conferenze, alle quali hanno partecipato esponenti del settore arrivati anche con pullman da Milano e Roma.

Nel programma erano previsti:

  • Visita alle coltivazioni fiorite di lavanda e visione della distillazione per ottenere l’olio essenziale puro 100%;
  • Interventi specifici di esperti in Aromaterapia olistica e scientifica;
  • Artisti di strada e spettacoli: l’arte dei profumi e dei sensi;
  • Laboratori esperienziali per il benessere, nei massaggi, profumi e degustazioni;
  • Cucina di strada con ingredienti BIO;
  • Stand di artigianato e prodotti locali BIO.

La raccolta della lavanda per la distillazione del prezioso olio essenziale avverrà nella prima settimana di luglio quindi, chi si fosse persa la prima parte della festa, può ancora sfruttare questa opportunità per inebriarsi del profumo e del colore dei campi e scattarsi un selfie nella “Provenza toscana”.

Maggiori informazioni sulla ditta e sull’evento a questi link:

www.flora.bio

www.lavandafestival.it

luca.barboni