Il Liceo Artistico Russoli presente a "Pisa in Fiore" e al Certame Cardarelliano

Cultura e Tempo Libero
Cascina
Martedì, 17 Aprile 2018

Il Liceo Artistico Russoli di Pisa e Cascina ancora si contraddistingue per la sua ricca partecipazione presso importanti eventi e concorsi. 

Gli studenti hanno anche quest’anno contribuito alla riuscita della manifestazione «Pisa in fiore» realizzando nella sola giornata di venerdì 13 Aprile ben 20 opere pittoriche ed effettuando il montaggio di un’installazione «loves me, loves me not» opera #2 «m’ama non m’ama» . Le 20 opere sono costituite da altrettanti pannelli a forma di fiore posti in Corso Italia, che sono stati decorati dai ragazzi con dipinti frutto della loro fantasia. L’installazione posta in largo Ciro Menotti rappresenta un bellissimo fiore colorato di notevoli dimensioni costituito da petali smontabili.

Complimenti per l’ottimo lavoro svolto e ringraziamenti agli alunni di  4 B arti figurative: Marcori Gaia, Silvia Saglimbeni,Sara Vaglini, Danilo Esposito, Diletta Ricchi,T amaianu Anamaria, Ciampi Arianna, Jessica Frediani, Olimpia Longo, Martina Piquet, Rossi Azzurra, La Motta Laura e 3 B arti figurative:Marcori Gaia, Alessio Betti, Luzzi Giulia, Busdraghi Roberta, De Luca Luigi, Dongarrà Emanuele, Marco Bulla, Cerretini Hajnalka, Mannucci Diego, Russo Ornella, con la collaborazione dei docenti Andrea Moneta, Elisa Borghetti, Elisa Possenti, Letteria Giuffrè, Martina Mengoni, Teresa Santoro

e all’artista Rohan Kahatapitiya  che ha collaborato alla realizzazione dell’installazione.

Inoltre  ha partecipato al Certame Cardarelliano  anche una delegazione del nostro Liceo Artistico F. Russoli di Cascina, con le alunne della classe VC, Chiara Citi, Francesca Morelli e Sara Poli, accompagnate dalla prof.ssa Agata Mirabella  con il coinvolgimento della prof.ssa Laura Caramatti.

La delegazione di Cascina è ritornata a Pisa lo scorso sabato entusiasta della lodevole iniziativa e grazie alla bravura dell’alunna Chiara Citi, la quale si è aggiudicata la quarta posizione ricevendo la menzione d’onore, ha portato con sé anche un’emozione in più. Così ha commentato la Proff.ssa Agata Mirabella: "al di là di ogni premio tangibile, gli organizzatori dell’iniziativa ci hanno regalato tre giorni indimenticabili sia dal punto di vista didattico, che culturale. In Italia ogni regione è una risorsa e  possiede tante particolarità e validi talenti: questo Vincenzo Cardarelli lo aveva scoperto nella prima metà del 900  attraverso i suoi viaggi nella Nostra penisola, proprio per questo, noi insegnanti di letteratura italiana ogni anno dobbiamo far sì da coinvolgere i nostri alunni a partecipare ad  iniziative lodevoli come quella del Certame atte a valorizzare l’operato degli studenti, ma anche per incitarli a mettersi in cammino, come ha ribadito il giornalista Osvaldo Bevilacqua, durante la cerimonia di premiazione, proprio perché attraverso il viaggio si riesce a sognare, a vivere e ricordare."  

jacopo.artigiani