Il mondo del turismo guarda alla Valdera

Cultura e Tempo Libero
Calcinaia
Sabato, 31 Marzo 2018

L’Ufficio Turistico di Pontedera e della Valdera in collaborazione con l’Unione dei Comuni della Valdera continua il suo progetto di promozione del territorio coinvolgendo nuovi tour operator e travel blogger. Tanti gli educational tour già organizzati e che hanno raccolto moltissimi consensi da parte degli operatori.

Una destinazione nuova e tutta da scoprire quella della Valdera, con i suoi borghi, le sue bellezze paesaggistiche e le sue ricchezze eno-gastronomiche. Ma la Valdera è anche cultura e arte. E proprio su questo aspetto si è incentrato l’eductour che si è svolto dal 28 al 30 marzo. Ad essere coinvolti in questo nuovo giro delle bellezze dell’Unione sono stati la piattaforma Instragram de @ladolcevitaly (una piattaforma internazionale nata su Instagram, che conta oggi una community di oltre 89 mila followers e una media di oltre 100 mila impressions settimanali, entrambe in continua crescita) e l’agenzia francese Arts et Vie, nata nel 1995 su iniziativa di un piccolo gruppo di insegnanti parigini, e che oggi fa viaggiare circa 50.000 persone l’anno, cosa che ne fa uno dei principali attori del turismo culturale in Francia (possiede infatti agenzie a Parigi, Lione, Grenoble, Marsiglia e Nizza).

Tante le visite effettuate tra cui la mostra “La Trottola e il Robot – tra Balla, Casorati e Capogrossi” al PALP, l’immancabile Museo Piaggio e l’innovativa installazione Lo Do Land - City of Lights, un percorso che unisce Palazzo Stefanelli, sede del Municipio, Corso Matteotti e Piazza Duomo - Armonia Park, dove è stata reinterpretata un’opera disegnata da BABB Giorgio Dal Canto. In questi tre giorni gli ospiti sono stati condotti alla scoperta di itinerari di una Toscana inedita, che va dal bellissimo borgo di Buti, fino alla Torre degli Upezzinghi e al Museo della Ceramica di Calcinaia con il suo suggestivo lungarno. Non poteva mancare ovviamente anche la visita al borgo di Palaia e alle sue splendide chiese con l’immancabile sosta allo storico bar Giannini per una classica merenda toscana. In questo eductour molte anche le degustazioni e le squisite pause mangerecce per un giro che è riuscito a promuovere anche le eccellenze enogastronomiche, oltre a quelle paesaggistiche dei territori dei comuni dell’Unione Valdera.

Il tour è terminato proprio nella mattina di Venerdì 30 Marzo a Calcinaia con la piccola delegazione franco-italiana a spasso per i giardini di Piazza Indipendenza le stanze del Museo della Ceramica e le incisioni di Elena Pellegrini in esposizione alla Torre degli Upezzinghi.

massimo.corsini