A Ponsacco nasce la prima, a livello europeo, Università popolare di Studi Indovedici

Cultura e Tempo Libero
Ponsacco
Venerdì, 24 Gennaio 2020

Ora c’è anche il documento ufficiale che lo attesta e segna una svolta nella storia del Centro Studi Bhaktivedanta e della comunità che lo ospita dal 1996, la cittadina di Ponsacco, in provincia di Pisa: con atto notarile, l’8 gennaio 2020, è nata l’Università popolare degli Studi Indovedici, la prima e unica nel panorama nazionale ed europeo.

«Abbiamo voluto collocarci nel solco della secolare tradizione delle università popolari italiane ed europee per dare un messaggio preciso e fare un servizio al territorio – afferma Marco Ferrini, presidente e direttore della nuova Università popolare toscana -. La nostra missione è rendere disponibili alle persone di ogni ceto sociale i valori universali, i saperi e le pratiche della millenaria civiltà dello yoga, nella convinzione che sia proprio quello che più serve agli uomini e alle donne di oggi: poter accedere a percorsi qualificati di conoscenza e consapevolezza di sé e a pratiche di benessere globale, per liberarsi dai tanti condizionamenti materiali e mentali che la società dei consumi induce, imparare una migliore gestione di sé e instaurare relazioni più serene e soddisfacenti con gli altri nelle proprie realtà di vita».
L’Università popolare degli Studi Indovedici si propone anche come acceleratore del cambiamento in atto verso un nuovo modello di sviluppo che metta al centro la persona, i suoi bisogni evolutivi e la sua innata vocazione alla felicità, e sia fondato sulla ricerca di un’interazione sempre più armonica con l’ecosistema e l’ambiente. Un modello di sviluppo sostenibile sotto il profilo economico, sociale, relazionale così come delineato dai 17 obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU per lo sviluppo sostenibile, che non a caso mette al terzo posto “salute e benessere” e al quarto “istruzione di qualità”.
Le scritture e le tradizioni vaishnava, i Veda, la disciplina dello Yoga e le conoscenze dell’Ayurveda - che l’Università popolare degli Studi indovedici divulga, sempre in fruttuoso dialogo con la scienza e il pensiero occidentali - possono fornire ispirazione, valori e modelli di comportamento elevati, conoscenze pratiche di gestione per il nuovo modello di sviluppo che dovrà salvare il pianeta dalla catastrofe ecologica.
Tra le attività statutarie che si pone la nuova Istituzione nata in provincia in Pisa ci sono non a caso al primo punto “interventi e servizi finalizzati alla salvaguardia e al miglioramento delle condizioni dell’ambiente”, cui seguono “la formazione universitaria e post-universitaria” e “l’organizzazione e gestione di attività culturali, artistiche o ricreative di particolare interesse sociale”.
Grazie alla visione e alla dedizione quarantennale di Marco Ferrini, il Centro Studi Bhaktivedanta-Università popolare degli studi Indovedici offre un’articolata gamma di programmi formativi e trattamenti finalizzati al benessere bio-psico-spirituale della persona: dai corsi in scienze tradizionali dell’India con circa ottanta materie di studio attivate, alla formazione professionalizzante per istruttori e insegnanti di yoga, dalla formazione triennale professionalizzante in counseling relazionale ai corsi di alimentazione naturale, vegetariana, vegana e ayurvedica, dai corsi di yoga e meditazione alle pratiche complementari attraverso trattamenti ayurvedici e naturopatici.
È un’offerta olistica qualificata che ha pochi eguali in Italia e in Europa, tanto da risultare attrattiva anche per l’estero con molti corsisti provenienti da tutto il mondo.
Il Centro Studi Bhaktivedanta da anni collabora con la DSVV Dev Sanscrity University Vishwavidyalaya di Haridwar, una delle più prestigiose università indiane, specializzata nella ricerca e nella diffusione del millenario ed «essenziale» sapere vedico, che nel 2012, assieme al Presidente dell’India, ha insignito Marco Ferrini del titolo accademico Honoris Causa di Ph.D. Doctor in Philosophy e della medaglia d’oro con attestato onorifico "in riconoscimento del suo contributo alla divulgazione nel mondo della conoscenza vedica e per essere fulgido esempio di vita interamente dedicata all’autentico spirito dei Veda per il miglioramento e il benessere dell’umanità".
 

redazione.cascinanotizie