Tim Cup, Salernitana-Pisa: i nerazzurri sconfiggono i campani ai rigori

Sport
Domenica, 14 Agosto 2016

E’ da poco terminata la sfida valida per il terzo turno della Tim Cup tra Salernitana e Pisa, giocatasi a Gubbio in campo neutro causa l’indisponibilità degli stadi delle due squadre: a conquistare il passaggio al turno successivo, da giocarsi contro il Torino il 30 novembre, è il Pisa che si impone per 4-5 sulla formazione di mister Sannino dopo i calci rigore, ai quali si è arrivati a seguito dell’1-1 dei 90’ che è rimasto invariato anche ai supplementari.

Subito strada in salita per i nerazzurri, con la Salernitana che passa in vantaggio dopo appena 15 secondi grazie al vincente colpo di testa di Donnarumma che, servito dalla destra dal traversone di Caccavallo (bravo a saltare Longhi), anticipa la retroguardia pisana beffando un incolpevole Ujkani. Il Pisa non sta a guardare, e al 10’, dagli sviluppi del primo calcio d’angolo, una spizzata di Longhi esce di un soffio.  Donnarumma è però scatenato, e se prima tira alto sopra la traversa, al 19’ è la traversa a salvare la truppa di mister Colonnello, quasi beffata, 2’ dopo, dall’attaccante granata che, superato Crescenzi, calcia a lato. Al 32’ bella occasione offensiva per il Pisa, con Crescenzi che, sfruttando una palla da fermo, prova a pareggiare i conti ma trova davanti a sé Terracciano. Nessun pensiero, invece, per Ujkani, al 38’, quando Coda ci prova di testa colpendo alto.

La ripresa inizia a ritmi più lenti, anche se i campani, intorno al 10’ provano a reclamare un rigore per una chiusura di Lisuzzo in area che l’arbitro giudica regolare. L’occasione del pareggio, al 16’ – esattamente un minuto dopo il suo ingresso in campo –, si presenta sui piedi di Lupoli che non calcia però di prima intenzione ma prova a rientrare per colpire di sinistro: Vitale legge bene la situazione e annienta le velleità dell’attaccante pisano. Niente poi da raccontare, la gara non si vivacizza, solo al 38’ è da registrate un tiro dai 20 metri di Mannini che esce veramente di poco. Gli ultimi tre minuti, di recupero, sono però quelli decisivi, perché prima Terracciano mette una pezza su Longhi, ma non può poi niente sul tiro di Montella che porta il Pisa ai supplementari.

E proprio nei supplementari, primo tempo, la prima occasione è sui piedi di Peralta, che al 5’ tenta una conclusione sulla quale interviene un attento Vitale che si pone tra il pallone e la porta. Anche il secondo, dopo che il primo termina senza altro da annotare, inizia con il Pisa in avanti: al 3’ Lupoli vede salvarsi sulla linea la palla del possibile 1-2.

Questa la sequenza dei rigori:
Mannini (P): gol
Vitale (S): gol
Lupoli (P): parato
Caccavallo (S): parato
Peralta (P): gol
Zito (S): gol
Di Tacchio (P): gol
Donnarumma (S): gol
Montella (P): gol
Coda (S): palo

IL TABELLINO:

SALERNITANA (4-4-2): 1 Terracciano; 27 Laverone, 4 Bernardini, 16 Tuia (22' st 13 Mantovani), 3 Vitale; 17 Caccavallo, 5 Moro (28' st 8 Busellato), 20 Odjer, 10 Zito; 9 Coda, 11 Donnarumma. A disp: 22 Liverani, 24 Grillo, 30 Libertino, 28 Proto, 7 Cenaj, 12 Rosti. All: Sannino

PISA (4-3-3): 1 Ujkani; 2 Avogadri (5' sts 24 Golubovic), 13 Crescenzi, 4 Lisuzzo, 3 Longhi; 8 Verna, 6 Di Tacchio, 14 Colombatto (15' st 29 Lupoli); 10 Lores (35' st 11 Montella), 20 Peralta, 7 Mannini. A disp: 22 Cardelli, 15 Del Fabro, 16 Micchi, 17 Salvi, 18 Makris, 26 Favale, 27 Sanseverino, 30 Fautario. All: Colonnello

Arbitro: Valeri di Roma (Posado-De Pinto. IV ufficiale: Di Paolo)

Marcatori: 1' pt Donnarumma (S), 45+3' st Montella (P)

Note: angoli: 3-5. Ammoniti: Moro (S), Vitale (S), Odjer (S), Mannini (P). Recupero: 0' pt / 3' (0' pts / 0' sts)

claudia.marrone