Torna per il quinto anno "Primo Maggio a Lari - Festa rossa dei Lavoratori"

Cultura e Tempo Libero
Lari
Lunedì, 29 Aprile 2019

 

L’Associazione Politico Culturale “LA ROSSA” organizza la Settima edizione della manifestazione denominata “Primo Maggio a Lari – Festa Rossa dei Lavoratori” che si svolgerà in data 01/05/2019 dalle ore 11:00 alle ore 23:00. Una dodici ore non stop che si svilupperà e coinvolgerà l’intero borgo storico di Lari intorno al suo Castello. 
La manifestazione si prefigge di riportare alle origini il significato della Festa dei Lavoratori, nella sua più vera espressione di momento di socializzazione popolare, ma intende valorizzare anche il significato del Primo Maggio in termini di impegno politico e sociale a favore dei diritti del mondo del lavoro riconducibili ai diritti della persona.
Quest’anno il tema dominante sarà quello del valore del nostro lavoro, in un'epoca nella quale, chi ha la fortuna di lavorare, vive spesso condizioni di sfruttamento, perdita di diritti, forme contrattuali inadeguate, spesso precarie. Sono i risultati delle politiche neoliberiste portate avanti in Italia negli ultimi 20 anni, indistintamente da governi di centrodestra e di centrosinistra e alle quali bisogna opporsi, sviluppando forme di lotta e resistenza.
Oltre ad essere una giornata dedicata a queste riflessioni il Primo Maggio sarà anche un’occasione per divertirsi assistendo a concerti e spettacoli teatrali, girando fra i banchi del mercatino degustando la buona cucina larigiana.
Il Primo Maggio 2019 di Lari, sarà un Festival suddiviso in quattro macro-aree:
PIAZZA AMAL HUSSAIN con lo Spazio Bambini dove troverete il laboratorio di riciclo creativo di ALESSIA BULLA, le animazioni ed il truccabimbi con le BRUCALIFFE e le attività di interrelazione con gli animali a cura dell'Associazione Scodinzolando PET THERAPY;
PIAZZA DEL CONFLITTO SOCIALE dove potrete intonare canzoni popolari e di lotta insieme al CORO GARIBALDI D'ASSALTO, ascoltare il punk urbano del COLLETTIVO RIVOLUZIONARIO PERMANENTE e ballare con i ritmi africani dei GIGUYWASSA e con la street band FIATI SPRECATI;
PIAZZA ORSO TEKOSER dove si alterneranno ben 5 gruppi musicali (DISTILLERIA A VAPORE, BLUE PARROT FISHES, LA BALOTTA CONTINUA, 71JPM, MALASUERTE FI*SUD) e l'azione urbana di teatro e cittadinanza messa in scena da CSLP-TRA I BINARI & OFFICINE CAVANE;
TEATRO COMUNALE: il nostro teatro diventerà luogo di dibattiti e riflessioni.
Durante il primo dibattito che si terrà dalle ore 14:30 alle ore 17:00 si parlerà del valore reale del lavoro, tra cooperative, appalti, subappalti, esternalizzazione dei servizi, in una generale mercificazione del lavoro, si propone anche un esempio positivo, direttamente dalla Francia, che va nel senso di una riappropriazione dal basso ed autogestione di una fabbrica che una multinazionale voleva chiudere per delocalizzare. 
Saranno insieme  ROSSELLA CHIRIZZI (Coop sociali/terzo settore Sgb Bologna), ABOULMAJD EL MOSTAFA (facchino mercato ortofrutticolo Livorno), OCTAVIO SOTOLONGO (logistica Piaggio, appalto Ceva, subappalto Bart Soc.coop, Cobas Pontedera), GIOVANNI CERAOLO (coordinatore Usb Livorno), MICHELE ORSI (Cgil Pisa), MASSIMO LAMI (operaio acciaierie, coordinatore Usb Piombino), STEFANO TEOTINO (settore igiene urbana Usb Pisa), FEDERICO GIUSTI (delegato RSU SGB Comune di Pisa); interverranno inoltre una delegazione RSU del settore igiene urbana della Provincia di Pisa e una delegazione di lavoratori della cooperativa "1336", direttamente da Marsiglia (FR); coordinerà il dibattito FRIDA NACINOVICH (giornalista e scrittrice).
Dalle ore 18:00 in poi si svolgerà la presentazione del libro “Cuba: Medicina, Scienza e Rivoluzione, 1959-2014. Perchè il Servizio Sanitario e la scienza sono all'avanguardia” con l'autore Angelo Baracca e l'intervento della Dott.ssa Umberta Torti del Comitato Regionale Toscano dell'Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba .
Durante tutto l’evento potrete girare da una piazza all’altra passando per le vie del borgo di Lari dove saranno allestiti banchetti delle ASSOCIAZIONI e stand di ARTIGIANATO. 
Per il quinto anno ci sarà anche il Contest Fotografico “Rosse Istantanee”, che anche quest’anno sarà rivolto a chi pubblica le foto della Festa del Primo Maggio sul proprio account di Instagram, utilizzando l’hashtag dedicato al contest ovvero #1maggiolari2019.
Per le vie del paese potrete anche assistere a performance artistiche, immergervi nei colori di Cuba, grazie alla mostra fotografica di Giuseppe Lo Bartolo "CASA DE LA TROVA PARA SIEMPRE" allestita al Circolo ARCI, oppure riflettere su quello che è successo sul Monte Serra grazie alla Mostra fotografica itinerante sull'incendio dei monti pisani "NOI SIAMO DI PIU'" che verrà allestita all'interno del Teatro Comunale.
Lo scopo della giornata del Primo Maggio è anche quello di socializzare stando insieme. Propongono anche per questa edizione l’area RISTORO A KM “0” con un menu ampio, anche per i vegetariani. La Festa come sempre sarà ECOSOSTENIBILE: nella cerchia muraria interna saranno utilizzate esclusivamente stoviglie compostabili. L’iniziativa de La Rossa è stata estesa a tutti i commercianti che rimarranno aperti, in modo da escludere o limitare al massimo l’utilizzo di plastica; è uno sforzo importante che mettiamo in atto, anche a livello economico, ma crediamo che sia necessario dare l'esempio.
L’INGRESSO alla Festa è come sempre GRATUITO. 
La Festa del Primo Maggio, così come tutte le iniziative messe in campo da LA ROSSA, Associazione autonoma ed indipendente, è autofinanziata, e per il suo svolgimento non si ricevono finanziamenti e contributi da nessuno.
Per maggiori dettagli visitate il sito www.festarossalari.it o la Pagina Facebook “Festa Rossa Lari”.
 
 

redazione.cascinanotizie