ESCLUSIVO ==> Cartuccia minatoria a Susanna Ceccardi, disposto il primo avviso di garanzia

Cascina
Martedì, 13 Marzo 2018

La notizia è certa ed in esclusiva per gli utenti di Cascina Notizie.

L'autorità giudiziaria impegnata a scovare l'autore del messaggio minatorio inviato nei mesi scorsi alla sindaca Susanna Ceccardi è passata ai fatti, ed ha recapitato il primo avviso di garanzia ad un cittadino cascinese, A. P., queste le iniziali.

Al momento non è dato sapere se l'attività giudiziaria sia stata allargata anche ad altri indagati, ma venerdì 16 marzo l'uomo destinatario del provvedimento, sarà ascoltato dalle autorità competenti.

Ma torniamo indietro di qualche mese e ripercorriamo la cronologia degli eventi.

Lunedì 20 novembre 2017 Cascina fu scossa dalla notizia data a mezzo facebook dalla sindaca Susanna Ceccardi: qualcuno aveva inviato in Comune a Cascina e indirizzato alla sua persona, una lettera minatoria con allegata una cartuccia calibro 28.

Oltre al proiettile per fucile, quindi, alla sindaca Ceccardi era stato inviato anche un messaggio ben preciso: "Con il tuo razzismo - c'era scritto - non andrai lontano. Per il momento accetta questo pensiero che ti mandiamo con sincerità. Ripuliremo Cascina dalle merde come te".

Immediata e forte, fin da subito, fu la reazione delle istituzioni, del mondo della politica e della società civile, tutti uniti intorno alla sindaca cascinese della Lega Nord, nel condannare un gesto odioso e allo stesso tempo pericolosissimo per la tenuta democratica dell'intera area pisana.

Leggi anche: Cascina, lettera recapitata a Susanna Ceccardi. All'interno una cartuccia e un messaggio minatorio

In attesa di ulteriori sviluppi, qua di seguito pubblichiamo il post apparso sulla pagina di Susanna Ceccardi lunedì 20 novembre 2017.

redazione.cascinanotizie